web design by Danilo Ferrara

    cittadella
    marzo 24, 2016

    LA CITTADELLA DEI FANTASMI (SENZA I GIOVANI).

    Lunedì 21 Marzo ad Alcamo è stata aperta al pubblico (e subito chiusa) la ormai famosa e faraonica opera accompagnata dalla consueta passerella politica.
    Di fatto non si è capito se sia stata inaugurata la cittadella o se sia stata inaugurata la campagna elettorale.

    Sia il commissario straordinario Arnone che gli ex tre sindaci Bonventre, Scala, Ferrara hanno preso parola.
    L’ex primo cittadino Scala, in particolar modo, ha presentato l’opera come una grande vittoria di cui andare fieri.
    La costosissima opera è stata innalzata a fiore all’occhiello della vecchia classe dirigente e a luogo culturale per eccellenza anche se ancora non è chiaro il suo reale scopo.

    Per anni i vecchi politici hanno orientato la maggior parte delle azioni sulla SPECULAZIONE EDILIZIA mentre nelle altre città europee quando c’è un luogo ancora intatto nel centro storico lo si adibisce a parco o zona di verde pubblico.

    Non possiamo cementificare tutto, non dobbiamo costruire ovunque, non possiamo eliminare ogni traccia di verde dalle nostre città.
    La Sicilia è una terra fertile, non va mortificata dal cemento e dall’erba sintetica.